Motorola risponde a Samsung e Huawei con il nuovo Razr

motorola razr

Motorola ha in mente da tempo la risposta ai suoi principali competitor nel settore smartphone. Si tratta del rilancio del dispositivo mobile a conchiglia, che potrà contare su uno schermo principale da ben 6.2 pollici, oltre che un display di più ridotte dimensioni da 2.7 pollici che servirà esclusivamente alla lettura delle notifiche e ad impiegare tutte quelle funzionalità che potranno essere sfruttate senza che sia necessaria l’apertura dello smartphone.

Al giorno d’oggi, lo smartphone è diventato parte integrante della nostra quotidianità. I motivi sono facilmente intuibili, dal momento che tramite il proprio device mobile c’è la possibilità di svolgere ogni tipo di operazione di qualsiasi natura. E il boom di tali dispositivi ha rivoluzionato anche settori come quello del gioco d’azzardo. Ormai l’accesso alle principali piattaforme online, che offrono anche un corposo bonus di benvenuto, è facilissimo e vantaggioso da mobile.

Ecco Motorola Razr, dal 4 dicembre parte la prevendita in Italia

Motorola ha tolto i veli ad una vera e propria sorpresa: stiamo parlando della volontà di riproporre sul mercato, in un’altra veste ovviamente, il Razr, ovvero il suo classico telefonino a conchiglia. In che modo? Con un aggiornamento che mira a “colpire” il maggior numero di persone, ovvero inserendo un display pieghevole.

Un approccio, però, completamente differente rispetto a quello seguito da parte di Samsung e Huawei con i rispettivi device mobili, ovvero Galaxy Fold e Mate X. Se le concorrenti hanno scelto uno smartphone che si potesse aprire per raggiungere le dimensioni di una sorta di tablet, questa novità lanciata da Motorola ha come obiettivo quello di diminuire l’ingombro, mettendo a disposizione uno smartphone di dimensioni tradizionali, che è in grado di richiudersi su sé stesso.

L’ultima novità lanciata da Motorola è uno smartphone denominato Razr, che può contare, tra le altre caratteristiche, su una fotocamera posteriore da 16 mpx e su una frontale da 5 mpx. Ottima la dotazione hardware, che sostanzialmente è di fascia media, con la presenza di un processore Qualcomm Snapdragon 710, 6 GB di Ram e 128 GB per quanto riguarda la memoria interna.

Dal punto di vista della batteria, certamente non è uno dei device più capienti, visto che si caratterizza per essere un modello da 2510 mAh, mentre il sistema operativo scelto è Android 9, ovvero la penultima versione che è stata lanciata sul mercato da parte del colosso di Mountain View. La prevendita prenderà il via il prossimo 4 dicembre sul mercato italiano e il prezzo si aggirerà intorno ai 1600 euro.

Venti prototipi prima di arrivare a questo modello definitivo

Per poter raggiungere questo particolare modello, i tecnici Motorola hanno lavorato tantissimo, visto che hanno realizzato la bellezza di 20 prototipi differenti fino a raggiungere il definitivo design a conchiglia. Il motivo? Si pensa che possa essere la soluzione ideale per offrire un alto livello di portabilità, ma anche per poter contare su uno schermo di elevate dimensioni.

Interessante notare come questo nuovo Motorola Razr sia stato realizzato in acciaio inossidabile e con un vetro 3D Gorilla Glass. Inoltre, può sfruttare la presenza di una cerniera zero-gap che garantisce la massima flessibilità a tutti e due i lati dello schermo a filo nel momento in cui il device è richiuso, garantendo anche adeguata protezione allo schermo rispetto a impurità e polvere.

Tra le principali caratteristiche troviamo anche il fatto che l’antenna va a occupare uno spazio inferiore di almeno due volte in confronto a quello dei device tradizionali. Lo schermo Flex View da 6.2 pollici mette a disposizione degli utenti un rapporto pari a 21:9. Sulla parte esterna, invece, viene collocato un display interattivo da 2.7 pollici, che offre la possibilità di svolgere un gran numero di azioni, tra cui effettuare delle chiamate, ascoltare musica o scattare delle foto-selfie.

About Pamela Tela 9 Articles
Esperta in tecnologia e in particolare dei nuovi smartphone e delle loro funzionalità

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*