Le valide alternative gratuite a Photoshop

photoshop

Gli amanti della fotografia e del fotoritocco possono contare su decine di programmi per l’editing delle foto in modo da modificare e migliorare i propri scatti, dandogli un tocco artistico.

Le tecniche di fotoritocco vengono adottate dai professionisti per correggere eventuali difetti dello scatto e prepararlo per la stampa, in questo caso scegliere la migliore stampante multifunzione wifi, può rappresentare un vantaggio in più, in quanto il risultato sarà di qualità superiore.

Non solo i professionisti, anche gli utenti appassionati si dilettano a modificare e personalizzare le fotografie, in loro aiuto ci sono vari software freeware che offrono uno strumento di lavoro completo, al pari del famoso Phostoshop.

Paint.net è un programma molto simile al famoso Photoshop ma molto più semplice da usare, è disponibile una barra con gli strumenti fondamentali e le istruzioni per usarli. Sono presenti vari menu, modifiche base, correzioni e attività di fotoritocco. Presenti anche gli strumenti di disegno e grafica vettoriale. Ci sono delle limitazioni per ciò che riguarda la selezione degli effetti, anche se è possibile installare plugin che aumentano le opzioni di fotoritocco.

PhotoScape, approdato anche su smartphone, non è un programma di fotoritocco ma permettere di creare collage combinando immagini e Gif, offrendo la possibilità di usufruire di strumenti base per la modifica delle immagine e stampare il risultato in modi diversi, in questo caso, avere la migliore stampante multifunzione wifi potrebbe darvi qualità di stampa del collage davvero spettacolare.

Infine, GIMP e Gimpshop sono due programmi che si possono installare su tutti i sistemi operativi, sono open source, il primo nacque nel 1995 ed è stato sviluppato e migliorato da appassionati, l’unico difetto è ce l’interfaccia non è bellissima.

GimpShop ha un’interfaccia più simile a quella di Photoshop, dato la molteplicità delle opzioni, delle barra per gli strumenti, i principianti potrebbero trovarsi un po’ in difficoltà nell’utilizzo, mentre i più esperti avranno tra le mani un software professionale a costo zero.

Gimp legge tantissimi formati tra cui i PSD di Photoshop, i file PS ed EPS, i file PDF e FLIC e le icone di Windows, conosciute con l’estensione ICO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *