Business Data Analysis: la professione più sexy del pianeta?

tag-innovation-school-12

Che sia una provocazione o un semplice ammiccamento nella speranza che sempre più giovani si lascino affascinare da una simile professione, la definizione che della Business Data Analysis ha dato 3 anni fa l’Harvard Business Review ha sicuramente lasciato il segno. Definendo l’analista dei big data come il professionista “più sexy del XXI secolo”, la rivista ha lanciato un chiaro segnale di quale possa essere il futuro di un lavoro tanto gettonato quanto ancora tristemente ai primordi in alcuni Paesi del mondo.

Alcuni executive inglesi, sull’onda delle metafore eclettiche, hanno definito l’analista Web di nuova generazione come un “unicorno”, proprio a volerne sottolineare l’estrema rarità nonostante la richiesta del mercato del lavoro sia in costante crescita.

Difficile credere che a tali provocazioni e opportunità non abbiano fatto caso moltissimi giovani di tutto il mondo, animati non solo dalla voglia di fare ma anche dal dinamismo intellettuale necessario per una simile professione. Ad avere una nota di demerito, però, è l’aspetto legato alla formazione di queste giovani leve, decisamente scarso e poco performante rispetto alle alte aspettative delle aziende che assumono Data Analyst.

A dare manforte all’estrema appetibilità di tali offerte lavorative anche i dati dei quali disponiamo relativi al biennio concluso. All’interno delle aziende italiane di medie-grandi dimensioni che non hanno ancora dato una svolta decisiva alle loro strategie rivolgendosi in maniera continuativa al Business Data Analysis, solo il 16% circa dei dati processati proviene dall’analisi delle informazioni coerenti prelevabili dal Web e percentuale ancora inferiore (intorno al 13% alla fine del 2014) è quella di Data Scientist assunti stabilmente presso aziende italiane. Si tratta di valori troppo esigui che necessitano di un forte incremento nel breve termine, soprattutto considerando le potenziali perdite di fatturato derivanti dal “non-ascolto” di questi dati in Rete così preziosi.

Ed è proprio alla luce di queste necessità che TAG Innovation School, la scuola del digitale di Talent Garden mette a disposizione due borse di studio per l’unico percorso part time in Italia dedicata allo studio dei Big Data. A partire dal 23 settembre, Business Data Analysis Master permetterà a 25 studenti di entrare in contatto con la compelssa professione del Business data Analyst. Il percorso è dedicato a tutti quei Marketing Specialist, Project Manager, Account, Sales Manager imprenditori e startupper di creare un vantaggio competitivo in uno tra i settori più sconosciuti in ambito digital, quello dei Big Data. Per accedere all’assegnazione di una borsa di studio è necessario, presentare la propria candidatura entro e non oltre il 30 luglio 2016, seguendo questo link.

 

Le telefonate erotiche dal cellulare e dalla linea fissa

telefono

Crescono i contatti ai numeri 899 a basso costo. Le ultime indagini di mercato mostrano infatti una crescita costante dei contatti alle hot line a pagamento. Grazie anche alle nuove tariffe a basso costo, cresce il numero di italiani effettuano telefonate erotiche sia dal cellulare che dalla linea fissa.

Sono sia i più giovani che gli uomini sposati gli italiani che contattano con frequenza i numeri erotici a pagamento. Una fascia di pubblico che negli ultimi anni è cresciuta in maniera costante soprattutto grazie all’introduzione di tariffe molto più basse e grazie alla possibilità di pagare direttamente dal credito telefonico senza addebiti in bolletta.

Per ritagliarsi un momento di trasgressione, a casa, durante una pausa dal lavoro, in qualsiasi momento della giornata, di notte e di giorno, il telefono erotico consente di realizzare le proprie fantasie.

Una voce calda e sensuale, tante ragazze, donne mature, le amiche della porta accanto, pronte ad offrirti tutto ciò che desideri.  I nuovi telefoni erotici 899 sono a basso costo, le nuove tariffe, infatti, non superano il costo di 1 euro al minuto, non ci sono sorprese in bolletta e non si ricevono addebiti esorbitanti. Si può telefonare in totale anonimato sia da linea fissa che da cellulare e 24 ore su 24.

Diversi i servizi offerti dalle nuove Hot line, dall’ascolto dei racconti erotici alla disponibilità di ragazze e donne mature disponibili al telefono 24 ore su 24. Facile ed economico anche telefonare dal cellulare in qualsiasi momento del giorno e della notte.

Cartomanzia con carta di credito a basso costo

new-age-242773_640

La cartomanzia con carta di credito a basso costo rappresenta una attività di grande interesse tra gli italiani. I nuovi servizi telefonici a valore aggiunto possono infatti disporre di servizi con tariffe speciali, per richiedere telefonicamente una consulenza telefonica, un consulto con una cartomante per ogni quesito.

Esperti cartomanti e sensitive esperte con grande esperienza possono infatti rispondere ad ogni consulto, sull’amore, sulla felicità, il lavoro, la famiglia, la salute. Grazie ad una tariffa minima, meno di 1 euro al minuto, infatti, si potrà parlare 7 giorni su 7 con esperti cartomanti, tante operatrici diverse con cui si potrà parlare dal telefono fisso e dal telefono cellulare, in qualsiasi momento della giornata. La cartomanzia è un arte divinatoria molto antica, Attraverso la lettura delle carte, attraverso l’interrogazione dei tarocchi antichi si potranno indagare su diversi misteri, svelare i segreti e interpretare i segnali lasciati dalle carte.

Sono molti gli appassionati al mondo dell’oscuro, i tarocchi possono aiutare infatti a leggere al meglio una situazione di difficoltà, interpretare un periodo difficile in cui si devono prendere delle decisioni importanti. Grazie ai nuovi servizi a valore aggiunto, si potrà parlare con una sensitiva al telefono tutte le volte che si vuole, chiamando sia da linea mobile che da linea fissa per ricevere un consulto. Il costo è senza sorprese, si potrà parlare da linea fissa e da linea mobile, chiamare 7 giorni su 7 e ricevere tutti i consulti che si vuole

Nuova tariffa sulle Sim 3 per i titolari di Carta Payback

Arriva la nuova carta sim ricaricabile All-In 300 PAYBACK, l’offerta speciale riservata solo ai titolari di carta payback. La speciale promozione prevede a soli 5 euro al mese, anziché 10, promozioni con minuti, sms e traffico internet incluso.

La Carta PAYBACK consente di accumulare punti e sconti grazie a tutti gli acquisti attraverso gli esercenti convenzionati. Per ogni acquisto si accumulano punti che valgono un risparmio concreto presso tante aziende convenzionate, tanti i marchi più prestigiosi in diverse categorie merceologiche, da Mediaset Premium, a Esso, a Carrefour a Bnl. Tra gli operatori di telefonia troviamo appunto TRE, che per i titolare di carta Payback ha riservato l’offerta All-In 300 PAYBACK. 300 minuti, 300 sms e 2 GB di traffico internet a soli 5 euro al mese.

Per aderire a questa straordinaria offerta basta recarsi in un 3Store, presentare la carta payback e attivare l’offerta ALL-IN 300 PAYBACK. L’offerta si può attivare anche in caso di portabilità di un numero da un altro operatore. Oltre al notevole risparmio con questa offerta molto vantaggiosa, la nuova Sim 3 con offerta ALL-IN 300 PAYBACK, sarà abbinata alla propria carta payback con un risparmio di 2 punti per ogni euro speso. Oltre alla propria utenza, infine, si potranno abbinare fino a 5 utenze telefoniche sulla stessa carta payback, per guadagnare ancora più punti.

Per attivare l’offerta 3 PAYBACK si si può recare presso uno dei 3Store aderenti, oppure si può attivare l’offerta online all’indirizzo http://bzle.eu/payback-1-au. Con 3 e con Payback le offerte, le promozioni e le occasioni di risparmio non finiscono mai. Approfittane ora!

Buzzoole

Gestire un antifurto con uno smartphone

Gli antifurti per la casa si sono evoluti moltissimo tanto da integrarsi con alcune funzione domotiche di grande interesse. E’ proprio la domotica ad occuparsi dell’ automazione della casa e ciò può perfettamente interfacciarsi con la sicurezza. Ecco perchè un allarme per la casa può avere funzioni per lo spegnimento a distanza delle luci, per il controllo della temperatura da remoto e appunto per l’ attivazione e disattivazione della centrale.
Come è composto un sistema di allarme domotico:
la centrale è il cuore del sistema. Collegata ad internet tramite rete ethernet attraverso un normale router controlla tutti i componenti a lei connessi. Il proprietario di casa tramite un app per smartphone e tablet può attivare e disattivare l’allarme, parzializzarlo (ovvero escludere alcune zone ed includere altre), oppure può regolare la temperatura dei termosifoni, accendere le luci esterne, abbassare le tapparelle.
Ovviamente la centrale è collegata ai motori delle finestre, all’ impianto elettrico della casa e al termostato della caldaia.
Per quel che riguarda l’antifurto i sensori fanno la parte grande del lavoro. Si chiamano rilevatori PIR, passive infrared, perchè si accorgono di un movimento all’ interno dell’area da loro controllata grazie alla variazione di calore che emette un corpo umano. In quel momento inviano un segnale di allarme alla centrale che avvisa il proprietario di casa tramite sms, mail, facendo partire una chiamata con messaggio preregistrato oppure utilizzando l’app proprietaria.
I sistemi misti domotica – casa sono venduti da marche come Risco, Bticino, Gewiss. I prezzi partono da 1300 euro per impianti di piccole dimensioni per salire a seconda della configurazione scelta. Per abbattere il prezzo si possono utilizzare le detrazioni fiscali del 50% sull’ edilizia che riguardano anche gli impianti di sicurezza, prorogate dalla legge di stabilità del 2015 e che nel 2016 passeranno al 36%.

 

Pompa Sommersa Grundfos per acqua pulita

Nel momento in cui acquistate un nuovo appartamento, villa o casa con terreno e giardino, non trascurate dei piccoli particolari importanti che potrebbero, altresì, crearvi dei problemi decisamente poco piacevoli. Ad esempio, la scelta delle pompe sommerse per il recupero di acqua pulita non è mai una criticità abbastanza considerata.

Dalla AcquaGeo Service di San Giuliano Milanese arriva la nuova pompa sommersa Grundfos, pompa molto importante e utilizzata per il recupero di acqua.

Parliamo di prodotti, quelli targati Grundfos, che sono ben famosi e rinomati per l’elevata efficienza e affidabilità. Si tratta di pompe che sono ideate e costruite interamente in acciaio inox resistente alla corrosione e tali prodotti si adattano bene ad una vasta gamma di applicazioni e problematiche.

Le pompe Grundfos SP sono il top nell’ambito della progettazione idraulica. Pensate che hanno avuto come scopo primario nella loro creazione quello di erogare un’efficienza ottimale soprattutto quando la richiesta è elevata. Tali pompe, inoltre, si affacciano sul mercato con costi ridotti sul lungo termine e un’elevata affidabilità operativa dell’applicazione.

Per finire, ma cosa decisamente non meno importante, va sottolineato che la gamma di pompe Grundfos SP riesce ad offrire anche un’elevata resistenza alla sabbia.

Combinatore telefonico nei kit antifurto

I kit antifurto casa di ultima generazione sono dotati delle ultime tecnologie e consentono di personalizzare il proprio sistema di allarme con molteplici funzione. Una soluzione che garantisce molta sicurezza è la possibilità di collegare il proprio allarme ad un combinatore telefonico che avvisa più numeri in caso di intrusione.

Si tratta di un dispositivo di avviso, associato ad una scheda sim che non richiede quindi particolari collegamento o la predisposizione di un numero di telefono, che può essere programmato con una serie di numeri da telefonare in ordine al momento dell’attivazione dell’allarme. Il combinatore telefonico nei kit antifurto garantisce una massima sicurezza. Ricevendo infatti una chiamata dal proprio allarme, quando non si è in casa si può avvisare un vicino oppure rientrare tempestivamente per verificare l’intrusione di estranei male intenzionati nella propria abitazione. Nei moderni antifurti per la casa, anche i kit fai da te che si possono facilmente montare da soli senza l’intervento di tecnici specializzati, il combinatore telefonico si può impostare a proprio piacimento. Si possono infatti configurare diversi numeri. Immaginiamo ad una famiglia composta da 4 persone, il combinatore telefonico può memorizzare in ordine i 4 numeri di cellulare da avvisare in caso di allarme. In questo modo c’è la possibilità di essere avvisati tempestivamente. Naturalmente oltre ai numeri personali si possono memorizzare anche in numeri di forze dell’ordine per una maggiore sicurezza.

Nella scelta di un sistema di antifurto per la propria casa, quindi, un allarme dotato di combinatore telefonico rappresenta una soluzione che garantisce un elevata sicurezza.

La telefonia entra nel mondo degli antifurti

Con lo sviluppo di nuove tecnologie il settore degli antifurti ha subito importanti innovazioni arrivando oggi ad offrire dei prodotti molto professionali che vanno ad integrare diverse funzioni attraverso diversi dispositivi e sistemi di comunicazione.

L’idea che un antifurto sia composto da una sola sirena con la funzione di avvertire i vicini e spaventare i ladri è sicuramente obsoleta tanto quanto lo è un antifurto di vecchia generazione. Oltre alle soluzioni senza fili, radio e wireless, ai sistemi di video controllo integrati in un sistema di allarme, gli antifurti moderni sono dotati di centralina antifurto gsm. Si tratta di un importante accessorio tecnologico in grado di avvisare di un intrusione attraverso avanzate funzioni di avvisi telefonici che possono essere impostati, memorizzati e modificati in base alle proprie esigenze.

La centralina antifurto gsm è in grado di operare senza fili e senza collegamenti utilizzando solamente una Sim Gsm. Non ci sono inoltre difficoltà di alimentazione in quanto oltre all’elettricità il sistema funziona anche alimentato da batterie garantendo la totale sicurezza in caso di sabotaggi. Il combinatore telefonico può quindi, seguendo le impostazioni date dall’utente, attivare diverse funzioni e inviare messaggi e chiamate di allarme per avvisare proprietari e forze dell’ordine di un intrusione nella propria abitazione o nella propria attività. Tutte le opzioni della centralina telefonico possono essere configurate anche da un accesso mobile, che sia smartphone o tablet, una ulteriore predisposizione di controllo che consente all’utente di monitorare ovunque la sicurezza della propria casa, del proprio ufficio o del proprio negozio.

Mondiali Brasile 2014: come difendersi dalle frodi dei cybercriminali

Carte di credito, phishing e malware: l’infografica con i consigli degli esperti di sicurezza informatica

Malware, phishing, chupacabra e mobile app pericolose, i pirati informatici si stanno organizzando per approfittare delle migliaia di attività digitali che si svolgono prima e  durante i Mondiali attraverso i dispositivi mobili di tutto il mondo. Ma non si tratta solo di attività connesse alla rete, a rischio sono anche gli ATM e le carte di credito che con mezzi sempre più sofisticati vengono presi di mira per il furto di dati personali. Come prevenire quindi il rischio di essere vittime inconsapevoli? A illustrarlo sono gli esperti di  Kaspersky Lab, specialisti nella sicurezza IT, con un’infografica che mette in guardia dai possibili attacchi su dispositivi mobili e presso gli sportelli ATM.

“Noi rileviamo 50-60 nuovi domini di phishing ogni giorno solo in Brasile e sono, nella maggior parte dei casi, progettati in modo molto professionale” ha dichiarato Fabio Assolini, Senior Security Researcher di Kaspersky Lab. “Per molti utenti è tutt’altro che facile distinguere un dominio fraudolento da uno vero.” Secondo i dati di Kaspersky Lab poi, oggi circa il 17,4% del traffico web mondiale per fare shopping e operazioni bancarie online proviene dai dispositivi mobili, e il 98% dei dispositivi colpiti da malware ha un sistema Android. Ogni giorno inoltre circa sette persone hanno libero accesso ai dati personali di un utente e in occasione di un evento che muove un patrimonio milionario come i Mondiali, questi dati sono in costante crescita. Nell’infografica vengono quindi illustrate le quattro mosse messe in campo dai malfattori a cui rispondere con una “difesa” da campioni.

Malware e phishing
Sempre più sofisticati i cyberpirati riescono a riprodurre siti che sembrano ufficiali ottenendo certificazioni SSL e inserendo url apparentemente sicure che iniziano con “https”.
Questi siti raggiungono gli utenti attraverso mail che annunciano la vincita di un biglietto per la Coppa del mondo oppure omaggi falsi, poi però cliccando sul collegamento si attiva un trojan che accede a tutti i dati personali presenti sul dispositivo, compresi gli accessi bancari. Il consiglio degli esperti di sicurezza informatica è quindi quello di esaminare bene qualsiasi pagina web prima di inserire qualunque credenziale, diffidare dei messaggi ricevuti da mittenti sconosciuti e soprattutto evitare il click a link contenuti all’interno di mail sospette.

App mobile pericolose
Anche le app sono diventate sempre di più un  veicolo di malware, quindi prima di scaricarle è fondamentale verificare che il fornitore dell’app sia affidabile e la pertinenza dell’eventuale richiesta di dati personali sensibili.

Sportelli ATM, carte di credito e la pratica de chupa cabra

Secondo le indagini di Kaspersky Lab la clonazione di carta di credito con furto del PIN è uno dei pericoli più diffusi e lo smarrimento è  una delle preoccupazioni maggiormente ricorrenti tra le persone. In Brasile si sta diffondendo, proprio in occasione del massivo arrivo di turisti, la pratica che unisce lo skimmer al chupacabra, che consiste nella  clonazione della carta presso lo sportello ATM a cui segue il furto del PIN attraverso la presenza di una fotocamera nascosta. Da non sottovalutare sono anche gli attacchi ai POS wireless, soprattutto se si lascia la carta in mano ad un cameriere o cassiere  poco professionale.

Wi-fi e caricabatterie pubblici
Collegando il proprio dispositivo mobile a porte usb non conosciute, wi-fi liberi non ufficiali o a caricabatterie non propri si corre il rischio che il dispositivo utilizzato venga infettato con lo scopo di compiere il furto di dati personali, contatti e credenziali. Secondo Kaspersky Lab in questo caso è raccomandabile portare sempre con sé il proprio caricabatterie e navigare soltanto su reti riconosciute o ad accesso limitato.

inf_fifa4

Polizze online ma anche telefoniche dove poter avere consulenza

Le polizze online e l’importanza di avere anche un servizio di consulenza telefonico

Il web è ormai diventato per tutti noi una sorta di immenso supermercato in cui andare alla ricerca delle offerte migliori. I prezzi che possiamo scovare online sono infatti decisamente più bassi rispetto ai prezzi che troviamo nei canali tradizionali, prezzi che ci permettono finalmente di fare tutte le nostre spese a cuor leggero. Inizialmente il web era il canale prediletto per l’acquisto di oggetti, abbigliamento, prodotti cosmetici, articoli di elettronica, oggi invece il web viene sfruttato anche per i servizi come le assicurazioni auto ad esempio.

Dobbiamo ammettere però che qualcosa sta cambiando in questi ultimi tempi, gli utenti web hanno lamentato infatti una carenza da parte di coloro che offrono servizi online di questa tipologia. I primi pionieri di questa nuova forma di commercio infatti a quanto pare non sono stati in grado di garantire un’adeguata consulenza ai loro clienti. Consulenza vuol dire seguire i clienti in ogni fase del loro acquisto, dal momento quindi del preventivo al momento della scelta del prodotto, dal momento del pagamento sino a tutti i problemi post vendita che potrebbero insorgere. Le compagnie assicurative hanno allora deciso di adeguarsi e di offrire una consulenza ad hoc che potesse rispondere a tutte queste esigenze. Lo hanno fatto in due modi diversi, sfruttando da un lato il potere del web con siti di assicurazioni online e tutti i mezzi di comunicazione che offre e dall’altro affiancando il loro lavoro con un servizio di consulenza telefonica.

Sfruttare il potere del web significa garantire ai clienti una consulenza e un’assistenza continue via mail e via chat, mezzi di comunicazione questi davvero molto importanti che ci permettono di avere informazioni in modo semplice e veloce sia da computer che da smartphone o tablet. Sfruttare invece la consulenza telefonica significa garantire anche a coloro che non sanno utilizzare al meglio la tecnologia di ottenere tutte le informazioni necessarie. Non solo, dobbiamo ammettere che sono molte le persone che hanno paura di non riuscire a spiegarsi al meglio parlando in chat o via mail, persone che parlando invece via telefono, a voce, sanno di riuscire a farsi capire alla perfezione e avere il miglior preventivo assicurazioni auto.

Ma quali sono le compagnie assicurative che offrono un servizio di consulenza completo come quello che abbiamo appena descritto? Dobbiamo ammettere che sono davvero molte, oggi quasi tutte le compagnie che operano online hanno scelto infatti questa strada per cercare di essere davvero sulla cresta dell’onda e di garantire un servizio eccellente. Tra le compagnie migliori però dobbiamo sicuramente ricordare Conte.it. Andando sulla pagina contatti del sito internet dell’assicurazione auto del Gruppo Admiral potete rendervi conto infatti che esiste un apposito numero da poter chiamare per ogni evenienza. Non un numero generico quindi sempre intasato da milioni di telefonate che vi farà stare ore al telefono in attesa di arrivare all’operatore giusto, a quello adibito a quello specifico problema, bensì un collegamento diretto verso coloro che sono specializzati nel settore per il quale avete richiesto informazioni. Semplice, veloce, efficiente, non è proprio questo il servizio che ognuno desidera ottenere dalla propria compagnia assicurativa?